facebook
Le 5 caratteristiche che un software di gestione turni per grandi aziende deve avere
gestione-turni-per-grandi-aziende

Come essere certi di acquistare un buon software per la turnazione? Vediamo insieme le 5 caratteristiche vincenti di un software di gestione turni per grandi aziende

La gestione turni per grandi aziende è un’attività molto complessa.

Anche quando a lavorarci è un team di esperti, la pianificazione di turni e orari di lavoro richiede tempo e dedizione.

Spesso affidarsi a un software per la turnazione è una scelta necessaria per il benessere aziendale. Non tutti i software però sono uguali tra loro: alcuni hanno caratteristiche specifiche che li rendono adeguati in un settore ma non in un altro, altri sono utilizzabili solo in realtà medio-piccole. Alcuni, infine, sono semplicemente più performanti di altri.

E per le grandi aziende?

5 funzioni di un software di gestione turni per grandi aziende

Se un’azienda di piccole dimensioni può accontentarsi di un software opensource per la gestione dei turni del personale o addirittura utilizzare un semplice foglio Excel, un’azienda di dimensioni maggiori non può permettersi di utilizzare un programma poco performante.

Se non ne sei convinto qui trovi almeno 5 buoni motivi per affidarti a un software dedicato.

Come capire se la tua azienda rientra nella categoria Grandi Aziende?

Ecco alcune indicazioni:

  • hanno più di 30 e fino a 200 dipendenti
  • operano in un settore complesso come quello sanitario, nella produzione h24 o nelle grandi catene di Retail
  • devono organizzare il lavoro dei dipendenti su più sedi

Queste realtà aziendali presentano problematiche specifiche delle grandi aziende legate alla gestione del personale. Per questo hanno bisogno di un software che presenti determinate caratteristiche, in grado di soddisfare le loro esigenze.

Ma quali sono queste caratteristiche?

Eccone 5 che un buon software per la gestione turni per grandi aziende, con un personale che oscilla tra i 30 e i 200 dipendenti, e con più sedi operative e/o punti vendita.

1. Calcolo automatico del fabbisogno

Una delle operazioni più difficili da fare manualmente per un HR manager che gestisce i turni nelle grandi aziende è il calcolo del fabbisogno di personale.

Questo calcolo infatti si basa non soltanto sulle esigenze momentanee, ma va incrociato con i dati relativi ai fatturati storici dell’azienda e agli obiettivi di produttività. Senza contare che, nella gestione quotidiana, il calcolo del fabbisogno viene continuamente alterato da imprevisti e emergenze.

Un buon software per la gestione dei turni nelle grandi aziende deve essere in grado di definire il fabbisogno del personale attraverso un calcolo automatico, che tenga conto dei parametri e degli obiettivi impostati ma anche di eventuali emergenze, effettuando un ricalcolo se qualcosa va storto.

2. Integrazione con altri software

Una caratteristica imprescindibile per un software di gestione turni per grandi aziende è la sua capacità di dialogare con altri software, come i marcatempo e i software di elaborazione cedolini e buste paga.

L’integrazione permette di automatizzare il processo di gestione dall’inizio alla fine, tenendo sotto controllo flussi di lavoro, ore lavorate e straordinari, con un occhio sempre puntato ai costi e alla produttività aziendale. Senza che nessuno debba fare conteggi manuali.

3. Alto grado di personalizzazione

Ogni grande azienda è unica.

Per questo un buon software di gestione turni deve garantire un elevato livello di personalizzazione. Questo significa che è in grado di adattarsi alle esigenze più disparate e può essere settato in base a una serie di parametri, tra cui non solo la dimensione, ma anche il settore di riferimento in cui opera l’azienda.

4. Interfaccia dipendenti

Una delle maggiori difficoltà di un HR è quella di comunicare correttamente con i dipendenti. Nella scelta del software bisogna quindi privilegiarne uno che risolva almeno in parte questo problema.

Come?

Con un’interfaccia dipendenti semplice da comprendere e facile da utilizzare, dotata di app mobile per iOS e Android, attraverso la quale responsabili e dipendenti possano monitorare il calendario turni, fare e approvare richieste per permessi e ferie, comunicare assenze per imprevisti e malattia e tutte le operazioni base.

5. Report e statistiche sempre disponibili

Avere traccia del proprio lavoro è indispensabile, ecco perché un buon software per la gestione dei turni di lavoro deve offrire non soltanto delle statistiche dettagliate, ma deve renderle anche disponibili e consultabili in tempo reale a tutti i reparti dell’azienda, dalle risorse umane all’amministrazione ai vertici aziendali.

Dati chiari e facili da ottenere permettono di avere informazioni sempre aggiornate, per concentrarsi su ciò che realmente serve: monitorare l’andamento dei flussi aziendali, pianificare miglioramenti di gestione e individuare eventuali errori per correggerli tempestivamente.

Software per la turnazione delle grandi aziende: conclusioni

Come abbiamo visto, affidarsi a un software per la pianificazione turni nelle grandi aziende è indispensabile, ma altrettanto importante è scegliere il software giusto.

Credi che la tua impresa abbia bisogno di un software di gestione turni per grandi aziende che abbia tutte queste caratteristiche?

Scopri Staffroster richiedendo una demo gratuita: https:/staffroster.com/il-software/