facebook
Come pianificare automaticamente i turni di lavoro nel settore sanitario
Come pianificare automaticamente i turni di lavoro nel settore sanitario

 

Calcolo del fabbisogno quotidiano, abbattimento degli straordinari, copertura ottimale garantita: scopri come pianificare automaticamente i turni ospedalieri con un software.

Pianificare i turni di lavoro nel settore sanitario può essere un vero incubo, per una serie di ragioni. La carenza di personale, il fenomeno dell’assenteismo negli ospedali e contemporaneamente l’esigenza di garantire l’assistenza minima ai pazienti, coprendo turni di lavoro 24h, può rendere quest’incombenza davvero complessa e difficile da gestire.

Un software migliora la pianificazione dei turni nel settore sanitario

Se a questo si aggiunge che nella maggior parte delle strutture sanitarie per organizzare i turni di lavoro ci si avvale di strumenti poco performanti o addirittura non adatti allo scopo, come i fogli Excel, ci si rende conto che il rischio di commettere degli errori è davvero dietro l’angolo.

Ecco perché nella maggior parte dei casi conviene affidarsi a un software per la gestione dei turni di lavoro: non è un caso infatti se, storicamente, sono proprio le strutture sanitarie come ospedali, cliniche, case di cura e di riposo, strutture di emergenza etc., le prime aree funzionali a cui si rivolgono i software di gestione automatica dei turni di lavoro.

Questo perché il settore, per sua stessa natura, richiede l’aiuto di un programma per gestire i turni che altrimenti andrebbero fuori controllo.

Le esigenze del settore sanitario per la gestione turni

Le strutture sanitarie infatti hanno esigenze specifiche che riguardano:

  • Il calcolo del fabbisogno di personale nei vari reparti
  • La corretta individuazione delle skills dei vari professionisti che lavorano all’interno di un reparto ospedaliero per fare in modo di assegnare il personale con le adeguate competenze al posto giusto e al momento giusto
  • L’esigenza di una schedulazione dei turni che rispetti le diverse tipologie di contratto e, per quanto possibile, anche le preferenze dei singoli lavoratori.

Cosa può fare un software per la gestione dei turni nelle strutture sanitarie

Un software permette di fare tutto questo e non solo: anche la pianificazione dei turni e la realizzazione dei calendari mensili diventa un processo automatico.

Il software infatti è in grado di effettuare un calcolo automatico del fabbisogno di personale e di incrociarlo con le schede anagrafiche di ogni dipendente, contenenti dati relativi a:

  • Tipologia di contratto
  • Skills e competenze
  • Storico delle presenze

In questo modo, il software calcolerà automaticamente l’assegnazione dei turni in base alle esigenze di copertura dei singoli reparti e in base alle caratteristiche di ogni singola risorsa, evitando:

  • turni massacranti che sforano il monte ore contrattuale
  • ricorso a straordinari e reperibilità

Un altro vantaggio è l’interfaccia per i dipendenti che consente ai turnisti di inserire i desiderata rispetto a turni e ferie, che vengono rispettati laddove possibile nella pianificazione dei turni.

Tutto questo permette non soltanto una copertura ottimale del fabbisogno, che si ripercuote positivamente sulla qualità del lavoro e quindi dei servizi offerti, ma si traduce anche in una riduzione dei costi di gestione del personale per la struttura ospedaliera.