facebook
Riapertura aziende: affronta la fase 2 dell’emergenza Coronavirus con StaffRoster

StaffRoster è il software per la gestione dei turni aziendali che ti aiuta a gestire questa nuova fase dell’emergenza Coronavirus in modo semplice e consapevole, con tutte le necessarie precauzioni 

Il 4 maggio torneranno al lavoro 2,8 milioni di italiani: in questa seconda fase dell’emergenza Coronavirus sarà fondamentale lavorare, da una parte, per arginare gli effetti devastanti dovuti allo stop forzato delle attività produttive di questi mesi, dall’altra per garantire il pieno rispetto delle indicazioni per la tutela sanitaria fornite dagli organi di Governo, con l’obiettivo primario di limitare i rischi di contagio e rendere il posto di lavoro un luogo sicuro.

Bandite le riunioni in presenza e incoraggiato il lavoro a distanza, le aziende si troveranno in ogni caso davanti alla necessità di riorganizzare flussi e turni di lavoro per far fronte a queste direttive e garantire la sicurezza e la salute dei propri lavoratori: in questa seconda fase dell’emergenza Coronavirus, uno strumento come StaffRoster può diventare indispensabile per una gestione dei turni efficace, veloce e sicura.
Vediamo quali saranno le necessità della fase 2 e in che modo StaffRoster può essere utile.

Come riorganizzare le aziende e i reparti produttivi con StaffRoster

La prima e più importante regola, quella del distanziamento sociale, imporrà di contingentare gli accessi ai locali di lavoro e garantire la distanza di sicurezza di almeno un metro tra i lavoratori, evitando anche occasioni di assembramento, ad esempio all’entrata e all’uscita dal lavoro.

Ma non solo: l’accesso in azienda sarà possibile solo dopo la misurazione della temperatura corporea, e non sarà consentito qualora questa dovesse superare i 37,5 gradi, esponendo quindi al rischio di trovarsi con dei turni scoperti.  

Insomma, per affrontare la fase 2 le aziende dovranno impegnarsi in una profonda e rapida ristrutturazione della gestione dei turni e dei flussi di lavoro.
Ad esempio sarà indispensabile:

  • Riorganizzare la turnazione in modo da diminuire al massimo i contatti tra i dipendenti che lavorano in azienda e riorganizzare di conseguenza anche l’orario di lavoro del personale in smart working
  • Creare orari di lavoro flessibili per scaglionare gli ingressi e l’uscita dai luoghi di lavoro in modo da evitare file, code o assembramenti e contingentare l’accesso alle zone comuni, come mense e spogliatoi
  • Rimodulare obiettivi, livelli produttivi e costi in relazione a queste limitazioni che di certo comporteranno una riduzione della produttività aziendale

In tutti questi casi, StaffRoster si rivelerà uno strumento utilissimo per aiutare le risorse umane o chiunque in azienda si occupi della pianificazione di turni e orari di lavoro per gestire e tenere costantemente sotto controllo la situazione:

  • Grazie alla gestione guidata del fabbisogno, StaffRoster consente di programmare il fabbisogno di personale in base alle nuove esigenze produttive e criticità dovute all’emergenza sanitaria, fornendo al contempo utili report e statistiche
  • Con l’app per i dipendenti, ciascuno potrà conoscere in tempo reale i propri turni e orari di lavoro, facilitando così l’accesso scaglionato in azienda 
  • Il modulo costi permette di monitorare costantemente i costi e la produttività aziendale in questa prima fase di ripresa graduale del lavoro 
  • In caso di sostituzioni dell’ultimo minuto, ad esempio laddove ad un dipendente dovesse essere proibito l’accesso in azienda dopo la misurazione della temperatura, il software è in grado di individuare immediatamente le figure professionali più adatte a coprire eventuali turni rimasti scoperti 

StaffRoster può fare questo e molto altro per aiutare la tua azienda in questa fase di ripartenza, nella speranza che tutto torni, quanto prima, alla tanto agognata normalità.

Scopri di più su www.staffroster.com